Orchestra Sinfonica


Affrontiamo repertori classici e romantici presentandosi con orchestra dall’organico variabile che va dalla formazione di “Salon Orchester” alla vera e propria orchestra sinfonica. L'”orchestra da salone” è un complesso strumentale nato alla fine dell’ 800 dedito in particolare alla musica popolare, opere liriche e operette, musica da ballo e colonne sonore e prevede, oltre a una decina di archi e i fiati a parti reali, percussioni, pianoforte per un totale di 16 strumentisti. Il repertorio affrontato con questa formazione si basa sulla grande musica della tradizione viennese della seconda metà dell’800.

L’orchestra sinfonica è la formazione che prevede 15 archi tra violini, viole, violoncelli e contrabbassi, 13 fiati (2 flauti, 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti, 2 corni, tromba, trombone), 2 percussioni e arpa per un totale di 31 musicisti.

L’orchestra si occupa principalmente dei concerti di Capodanno e il repertorio prevede la presenza di due cantanti (soprano e tenore) che interpretano alcune tra le più belle arie di fine ’800. Infatti il repertorio attinge in parte dalla musica da ballo viennese con composizioni della famiglia Strauss e in particolare di Johann padre e Johann figlio, e in parte dalla grande tradizione operettistica e operistica di quel periodo con brani tratti dalle opere di Verdi, Puccini, Donizzetti, Lehar, Ranzato e Offenbach

“Costantini è l’uomo giusto quando serve sul palco non solo un direttore di gesto chiaro che persegua il nitore d’espressione, ma anche un conduttore che non abbia tema di parlare al pubblico per introdurre l’ascolto e apra la ritualità del concerto a qualche momento di spettacolo.”

Filippo Lovato,
Il Giornale di Vicenza

Direttore musicale principale di questa formazione è Giovanni Costantini

Particolarmente apprezzato per le capacità comunicative con l’orchestra ed il pubblico, Giovanni Costantini è direttore d’orchestra e progettista culturale in ambito musicale.

È direttore artistico e musicale di Labirinti Armonici Orchestra, dirige le produzioni con orchestra de I Cantori di Santomio, è stato maestro preparatore della Alpe Adria Jugend Sinfonie Orchester e ha diretto prime esecuzioni di musiche di M. Lanaro e P. Valtinoni. Attualmente segue il maestro F. M. Bressan in alcune produzioni. Diplomato in Violoncello, sotto la guida di G. Viero e F. Pepicelli, e in Direzione d’Orchestra, col massimo dei voti, sotto la guida del maestro G. Andretta, ha studiato anche Direzione di coro con S. Kuret, L. Donati e M. Lanaro, e Direzione d’orchestra con R. Gessi, G. Gelmetti e J. Kalmar. In ambito formativo è ideatore e direttore di Palestra d’Orchestra, corso di formazione musicale che complementa la pratica orchestrale con le tecniche di consapevolezza corporea, nella bella cornice del Parco Naturale del Monte Baldo, in Trentino. Dirige e prepara l’Orchestra Junior “Jan Novák”, con la quale ha vinto il primo premio al Concorso “Migliori allievi 2019” del Conservatorio di Vicenza.
Tiene lezioni di Storia e Analisi della Musica per vari enti ed è direttore editoriale di MusiCare, web-magazine di musica, cultura e spettacolo. Particolare importanza nella sua formazione artistica hanno avuto la conoscenza e collaborazione col violinista Giovanni Angeleri. Risiede tra Vicenza e il Trentino; dal 2009 è papà di Elisabetta.

 

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.