Trisonata

Triosonata è la proposta musicale di Labirinti Armonici che più si è sviluppata in que-sti anni. La crescita di questa forma è culminata con l’incisione delle sonate a tre opera 2 di Francesco Antonio Bonporti per l’etichetta Brilliant avvenuta nel 2017. La collabo-razione con questa prestigiosa casa discografica prosegue con l’impegno di incidere tut-te le sonate dedicate a questa formazione dal Bonporti che le ha raccolte in quattro ope-re (op.1, op.2, op.4 e op.6). Nei primi mesi del 2020 uscirà il secondo disco con le dieci sonate dell’opera 1.
Due violini, e basso continuo che si può tradurre con violoncello, clavicembalo o orga-no e tiorba o liuto a seconda della destinazione delle sonate proposte. Così, ad esempio l’opera 1 di Bonporti è dedicata alle sonate da chiesa e viene eseguita con l’organo mentre l’opera 2 comprende dieci sonate da camera che culminano con una ciaccona fi-nale e il basso continuo viene affidato al clavicembalo.
Gran parte dei compositori dell’epoca barocca si è cimentata nella realizzazione di una raccolta di triosonate e, partendo dal Maestro e modello imprescindibile Arcangelo Co-relli, questo genere si è consolidato e sviluppato attraverso quasi due secoli.
I compositori proposti per questo tipo di concerto sono Corelli, Vivaldi, Albinoni, Bon-porti, Dall’Abaco, Geminiani, Händel, Telemann e altri.

I musici che compongono TRIOSONATA nel prossimo disco in uscita sono : Andrea Ferroni e Josef Höhn violini, Ivo Brigadoi violoncello e Marian Polin organo e clavi-cembalo.

JOSEF HÖHN

Nato nel 1987 a Bolzano inizia lo studio del pianoforte e del violino all’età di sei anni e nel 2008 consegue il diploma di violino col massimo dei voti nella classe di Ottavia Kostner. Interessato alle tecniche di esecuzione barocca frequenta diversi corsi di per-fezionamento in violino e viola barocca con maestri quali Enrico Onofri, Stanley Rit-chie, Stefano Montanari, Anne Schumann e Stefano Marcocchi. Nel 2009 diventa mem-bro della European Union Baroque Orchestra e come membro di diversi ensemble si esibisce in concerti sia in Italia che in tutta Europa: Austria, Germania (Bachwochen Ansbach), Portogallo (“Divino Sospiro”, Lisbona), Spagna, Francia, Belgio, Regno Unito e Scozia (Lufthansa Baroque Festival, Edinburgh International Festival), Olanda (Con-certgebouw Amsterdam), Lussenburgo, Lettonia, Slovenia, Malta, Ungheria, Bulgaria. Dal 2010 è l’organista della “Heilig Kreuz Kirche” di Lana, Alto Adige.

MARIAN POLIN

Nato nel 1990 a Santa Maria in Svizzera e cresciuto a Malles Venosta. Ha studiato orga-no e musica sacra cattolica all‘Universität für Musik und darstellende Kunst di Vienna. Pier Damiano Peretti, Wolfgang Glüxam e Erwin Ortner sono tra i suoi più importanti insegnanti. Polin ha proseguito i suoi studi di organo alla Bruckner-Privatuniversität di Linz con Brett Leighton. Ha frequentato masterclass tenuti da Tagliavini, Koopman, Laukvik, Radulescu, Zehrer, Ghielmi e nel 2016 è stato finalista del Concorso Paul-Hofhaimer, Innsbruck. Ha tenuto concerti come direttore di ensemble e organista al Fe-stival di Musica Sacra di Bolzano e Trento e a quello di Musik & Kirche di Bressanone.

Andrea Ferroni

Dal 1998 è violino concertatore e solista del “Complesso Corelli”, gruppo strumentale nato a Borgo Valsugana (Trento) nel 1966, col quale svolge un’ampia attività concertistica in Italia e all’estero.

Dal 2006 è presidente, direttore artistico e violino principale dell’associazione Labirinti Armonici, gruppo strumentale-vocale il cui obbiettivo  è quello di diffondere in particolare la musica barocca in modo filologico utilizzando strumenti antichi e prassi esecutive dell’epoca.
Ha iniziato gli studi con Margit Spirk e, dopo essersi diplomato al Conservatorio di Trento, ha frequentato il corso di alto perfezionamento indetto dalla Fondazione A.Toscanini di Parma collaborando con direttori e solisti di fama internazionale. Si è perfezionato sotto la guida del maestro Massimo Quarta presso il Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano.
Dal 2003 si sta specializzando nell’esecuzione della musica antica su strumenti originali dell’epoca barocca; dal 2005 al 2007 ha frequentato il corso di violino filologico presso il conservatorio Dall’Abaco di Verona sotto la guida del Maestro Stefano Montanari.
Ha frequentato masterclass in violino barocco sotto la guida di Enrico Onofri e conseguirà la laurea di secondo livello in violino barocco a ottobre 2019, avendo compiuto gli studi presso il conservatorio Dall’Abaco di Verona sotto la guida del Maestro Andrea Rognoni. Collabora con molti gruppi di riferimento nell’ambito della musica antica eseguita con strumenti originali dell’epoca come Divino Sospiro (Lisbona), ensemble Meranbaroque, Accademia di musica antica di Rovereto, Musica Venezia, Venice project ensemble, Orchestra del dipartimento di musica antica di Verona e di Trento.

Dal 2009 fa parte del Ludusquartet col quale svolge attività concertistica a livello nazionale. Quando il repertorio lo richiede il quartetto suona con strumenti storici. Nel 2019 ha conseguito la laurea in violino barocco presso il Conservatorio Dall’Abaco di Verona sotto la guida del Maestro Andrea Rognoni.

Con Labirinti Armonici ha inciso il primo disco dedicato alle sonate a tre di Francesco Antonio Bonporti per la casa discografica Brilliant che, dopo il buon successo di pubblico e critica per questo lavoro, ha rinnovato la fiducia al gruppo per incidere tutte le sonate a tre di Bonporti e quindi realizzare altri tre dischi.

Ivo Brigadoi

Nato a Predazzo (TN) nel 1977, Ivo Brigadoi si diploma in violoncello nel 2000 presso il Conservatorio “Bonporti” di Trento, alla scuola del prof. Corbolini (dopo essere stato avviato alla musica dal padre Fiorenzo da Gisella Schizzi e da Giuseppe Momo). Continuamente attivo durante gli anni di studio, ancora studente frequenta masterclasses con David Geringas, Mario Brunello e, per quanto concerne la musica da camera, con Pienarciso Masi e con l’European Stringteachers Association, vincendo con Manuela Vettori (clarinetto) e Federica Marini (pianoforte) il 3° premio all’VIII Concorso Internazionale “Città di Cortemilia”.Dopo il diploma comincia ad interessarsi alla musica da camera e fonda il Quartetto Ludus, con il quale si perfeziona presso i Conservatori di Trento e Bolzano e con Piero Farulli eAndrea Nannoni alla Scuola di Musica di Fiesole. Collabora inoltre con il pianista Marco Longo con il quale vince il 1° premio assoluto al V Concorso di esecuzione musicale di Riccione e all’edizione 2006 del Concorso “Nuovi Orizzonti” di Arezzo, il 2° premio al IV Concorso Nazionale “Liburni Civitas” e il 3° premio al Concorso “L. Nono”.
Questa collaborazione lo porta inoltre ad esibirsi in molte città d’Italia ed Europa ed ad ottenere il Diploma di Merito alla Scuola Superiore del Trio di Trieste ed il Master all’Accademia Pianistica di Imola. Da qualche anno s’interessa alla musica contemporanea e parallelamente all’esecuzione storicamente informata e, dopo aver collaborato con l’Orchestra Mozart, il Divino Sospiro (grazie ai quali è arrivato a collaborare con importanti direttori e solisti), è attualmente violoncello principale dell’Ensemble Conductus e dell’Ensemble Corelli, e si dedica attivamente all’insegnamento e alla direzione di gruppi musicali non professionistici.

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.